Contattaci su WhatsApp!
Sempre aperti ! Spedizioni garantite 24/48 ore lavorative in tutta Italia.

Categorie

Iscriviti alla NEWSLETTER sfrutta un'offerta ogni settimana!

Ecofarma Line
Spedizione gratuita con più di 100 euro
Spedizione gratuita con più di 100 euro
Pagamenti sicuri
Spedizioni rapide e sicure in 48h, reso gratuito

Guida all’uso dei fermenti lattici: come scegliere il miglior integratore?

  • Guida all’uso dei fermenti lattici: come scegliere il miglior integratore?

Orientarsi nel mondo degli integratori di fermenti lattici non è semplice, scopriamo insieme quali sono i migliori integratori di fermenti lattici e probiotici e come scegliere il prodotto giusto per noi.

Esistono tantissimi integratori di fermenti lattici in commercio, possono sembrare tutti uguali ma non lo sono! In base alla loro formulazione, al ceppo di fermenti lattici vivi presente e alla sinergia con le altre componenti possono essere utilizzati per risolvere tantissime problematiche.
Come scegliere l’integratore di fermenti lattici che meglio si adatta alle mie esigenze? Semplice, segui i consigli nella nostra guida!

Fermenti Lattici: cosa sono e a cosa servono?

Almeno una volta nella vita ognuno di noi ha utilizzato un integratore di fermenti lattici, in alcuni casi sotto consiglio medico dopo una terapia antibiotica in altri casi sotto il consiglio del farmacista se si presentano disturbi gastointestinali, gonfiore o colite. Ma quanti di noi sanno davvero cosa sono i fermenti lattici?
Il termine fermento lattico indica tradizionalmente i batteri in grado di produrre acido lattico partendo dalla fermentazione del lattosio ovvero il principale zucchero presente nel latte, si tratta quindi dei batteri in grado di fermentare il lattosio. L’utilizzo di questi batteri è noto sin dall’antichità quando venivano utilizzati per conservare il latte trasformandolo in formaggio. Nella credenza comune non si distingue tra fermenti lattici e probiotici, si crede spesso che siano la stessa identica cosa ma non è così.
Per conoscere i Fermenti Lattici dobbiamo innanzitutto distinguere e differenziare i probiotici dai prebiotici, che infatti non solo sono molto diversi tra loro ma svolgono funzioni molto diverse.

Fermenti lattici probiotici

Pro (in favore di) + Bios (vita): dall’unione di questi due termini nasce la parola probiotico.
I probiotici sono microorganismi vivi o vitali in grado di arricchire la flora batterica intestinale garantendo un effetto positivo sulla salute: aiutano a migliorare la funzionalità del colon, favoriscono la produzione di vitamine, difendono l’intestino dall’aggressione di batteri nocivi e creano un ambiente sfavorevole alla loro proliferazione. I probiotici sono batteri o lieviti fisiologici, ovvero naturalmente presenti nell’intestino, e se consumati nelle giuste dosi, sono in grado di superare indenni la barriera acida dello stomaco e arrivare vivi nell’intestino.
Nella categoria dei probiotici troviamo: Lactobacillus casei, L. acidophiluss, Bifidobacterium lactis, Streptococcus thermophilus.

Fermenti lattici prebiotici

I prebiotici sono micoorganismi in grado di nutrire i batteri “buoni” presenti nella flora batterica intestinale favorendone così la vitalità e la profliferazione. I prebiotici se assunti nella giusta dose con l’alimentazione o con specifici integratori alimentari, favoriscono la crescita e l’attività di uno o più batteri già presenti nel tratto intestinale contribuendo al mantenimento dell’equilibrio tra le varie specie di batteri che compongono la flora intestinale. I prebiotici possono essere utilizzati in sinergia ai probiotici e se si trovano all’interno dello stesso alimento o dello stesso integratore potremmo definirlo simbiotico ovvero contenente sia microorganismo probiotici che prebiotici.

Fermenti lattici e benessere intestinale

L’equilibrio della nostra flora intestinale è delicatissimo perché nel nostro intestino vivono centinaia di specie di batteri buoni. Mantenere l’equilibrio tra le specie di batteri che compongono la flora intestinale è molto importante per la nostra salute, non solo per favorire una corretta regolarità intestinale ma anche per difenderci al meglio dal rischio di infezioni e aggressioni da agenti patogeni. Non a caso l’intestino viene definito il “secondo cervello”, dobbiamo per questo prendercene cura se il nostro intestino non sta bene il nostro organismo in generale ne risentirà.
L’equilibrio della flora batterica intestinale può essere alterato a causa di molteplici fattori che rendono necessaria l’integrazione di fermenti lattici:
- situazioni di forte stress,
- assunzione di farmaci o antibiotici
- alimentazione non equilibrata.

Fermenti lattici e antibiotico

Gli antibiotici sono farmaci creati per distruggere i batteri, per questo motivo molto spesso la terapia antibiotica indebolisce la flora batterica intestinale ed ha come effetto collaterale la diarrea. L’uso di probiotici resistenti all’antibiotico è particolarmente indicato per ristabilire velocemente l’equilibrio intestinale. In questo caso meglio prediligere i fermenti lattici probiotici derivati dai lieviti (come ad es. il Saccharomyches boulardii) o i lactobacilli particolarmente efficaci e consigliati in concomitanza con la terapia antibiotica

Fermenti lattici per la diarrea

Per scegliere il giusto integratore alimentare di fermenti lattici quando si ha la diarrea la cosa più importante è comprenderne le cause. I fattori che possono portare alla diarrea sono molteplici, per questo è bene rivolgersi al proprio medico per individuarne le cause e selezionare il prodotto giusto per le esigenze individuali. In caso di diarrea, nella maggior parte dei casi, si raccomanda l’utilizzo di un integratore di probiotici polivalente ovvero che contenda al suo interno specie di batteri diverse in modo da garantire un ampio spettro di azione. Molto efficaci i Lactobacilli anche in questo caso, soprattutto se gli episodi di diarrea sono associati all’assunzione di farmaci antibiotici.

Fermenti lattici per colon irritabile

Molto efficaci in caso di sindrome da Colon Irritabile i Bifidobatteri, infatti questi probiotici sono utili quando i disturbi gastrointestinali non sono causati da infezioni, virus, farmaci ne da altri fattori esterni.
Molto efficace in caso di Colon Irritabile l’effetto cerotto degli integratori Kijimea Colon Irritabile e Kijimea Colon Irritabile Pro. La loro formulazione a base di un innovativo ceppo di bifidobatteri che agisce miratamente sulle zone danneggiate della parete intestinale e vi aderisce come un cerotto favorendo il miglioramento dei sintomi.

Fermenti lattici e difese immunitarie

La flora batterica, tra le sue numerose azioni benefiche per il nostro organismo, aiuta a prevenire la colonizzazione dell’intestino da parte di batteri patogeni ovvero quelli che causano le malattie. Il sistema immunitario risiede per circa il 70% nel nostro intestino, per questo l’equilibrio della flora intestinale è fondamentale per garantire una barriera efficace contro l’attacco di virus e batteri. I probiotici, grazie alla loro azione a livello intestinali, sono particolarmente utili per modulare la risposta immunitaria e infiammatoria. Recenti evidenze scientifiche sostengono l’efficacia dei probiotici nel supportare il sistema immunitario a livello sistemico.

Prodotti correlati


COMMENTI

Nessun commento per il momento.

Aggiungi un commento

Ecofarma Line