Contattaci su WhatsApp!
Sempre aperti ! Spedizioni garantite 24/48 ore lavorative in tutta Italia.

Categorie

Iscriviti alla NEWSLETTER sfrutta un'offerta ogni settimana!

Ecofarma Line
Spedizione gratuita con più di 100 euro
Spedizione gratuita con più di 100 euro
Pagamenti sicuri
Spedizioni rapide e sicure in 48h, reso gratuito

Perchè i capelli cadono in autunno?

  • Perchè i capelli cadono in autunno?

Come le foglie, anche i capelli cadono in autunno! La perdita di capelli è un avvenimento che si ripete ogni anno ma possiamo prevenire la caduta e rinforzare i capelli. Scopriamo insieme come prendersi cura dei capelli durante il cambio di stagione

I capelli cadono tutto l’anno a causa di un naturale ricambio fisiologico, ma proprio durante il cambio di stagione è abbastanza normale riscontrare un aumento di questa problematica. Le ore di luce tendono a diminuire e l’organismo deve adattarsi a forti cambiamenti climatici e al rientro alla normalità, favorendo il fenomeno della caduta stagionale. Nonostante la perdita di capelli sia naturale è bene non trascurarla ed agire per rinforzare i capelli.

Perchè in autunno la caduta dei capelli aumenta?

La caduta dei capelli interessa tutti, uomini, donne e bambini ed avviene in tutti i periodi dell’anno. I capelli, infatti, hanno una vita limitata e i follicoli piliferi ciclicamente avviano la produzione di un nuovo capello in sostituzione del vecchio che si stacca dalla cute e cade. Solitamente durante i cambi di stagione ovvero in autunno e in primavera il fisiologico processo di ricambio dei capelli tende ad accelerare causano un notevole aumento di perdita dei capelli, troveremo infatti manciate di capelli sulla spazzola o tra le mani anche solo passandole nella chioma. Da cosa dipende questo fenomeno? Dalla concomitanza di diversi fattori:
- STRESS: troppo spesso sottovalutato ma influisce molto sulla caduta dei capelli. I ritmi frenetici della vita quotidiana ci sottopongono a stress psico-fisici che condizionano anche la nostra salute.
- FATTORI CLIMATICI: influiscono soprattutto l’abbassamento, spesso improvviso, delle temperature e la diminuzione delle ore di luce delle giornate.
- ALIMENTAZIONE: seguire un’alimentazione troppo ricca di zuccheri e grassi e troppo spesso povera di minerali e vitamine può favorire la caduta dei capelli.
La condizione di caduta stagionale, normalmente, è fisiologica, dura in genere poche settimane e solitamente non causa calvizie o diradamento. Quando la caduta dei capelli è abbondante e soprattutto è continua, prevalente in alcune zone del capo, con diridamento e visibilità del cuoio capelluto non possiamo più parlare di defluvium stagionale ma di una condizione costante e progressiva destinata a peggioramento che va seguita da uno specialista!

Caduta dei capelli stagionale: come prevenirla e trattarla

Il primo step fondamentale è quello di migliorare il nostro stile di vita introducendo abitudini sane che possano notevolmente migliorare il nostro stato di salute e conseguentemente anche la salute e la bellezza dei nostri capelli.

Caduta dei capelli e alimentazione

L’aspetto nutrizionale è importantissimo per il benessere dei nostri capelli, infatti l’attività dei follicoli piliferi è influenzata negativamente in caso di malnutrizione. I micronutrienti fondamentali per la salute del capello sono il Ferro, lo Zinco, il Selenio e la Biotina (Vitamina H), non devono mai mancare nella nostra alimentazione cibi che ne siano ricchi. L’alimentazione dovrà essere sana e bilanciata, completa di tutti i macronutrienti (non ne va escluso nessuno) e ricca di vitamine e minerali.

Cattive abitudini e caduta dei capelli

Influiscono negativamente sulla salute del capello anche il fumo e l’abuso di alcool, in quanto queste cattive abitudini favoriscono lo stress ossidativo e quindi la produzione di radicali liberi.
Per ridurre ulteriormente lo stress sul capello è bene non lavare i capelli ogni giorno, infatti il lavaggio e la pettinatura sono due azioni durante le quali notiamo maggiormente la caduta dei capelli. Ovviamente i lavaggi non sono responsabili della caduta, cadono solamente i capelli ormai debolmente ancorati al follicolo e comunque destinati a staccarsi. Lavare meno ma meglio il capello e il cuoio capelluto è la strategia giusta, utilizzando trattamenti specifici che non indeboliscano il capello e che favoriscano l’equilibrio del microbioma del cuoio capelluto. Per proteggere la cute dalle aggressioni quotidiane esistono spray protettivi studiati per agire da scudo contro smog e inquinamento, perfetti per chi vive in città.

Caduta dei capelli: integratori sì o integratori no?

Migliorata l’alimentazione e lo stile di vita eliminando le più comuni cause di stress ossidativo possiamo scegliere una strategia di intervento per ridurre e prevenire la caduta stagionale dei capelli. Vitamine e minerali introdotti con una sana alimentazione spesso non sono sufficienti, per questo il giusto integratore alimentare può essere fondamentale per riequilibrare il microbioma del cuoio capelluto e rinforzare i capelli.
Spoiler: una sana alimentazione da sola non basta ma ciò non significa che se assumiamo un integratore alimentare possiamo mangiare in maniera disordinata e trarne comunque dei benefici. Un’alimentazione sana, equilibrata e ricca di tutti i micro e macro nutrienti è la base della nostra salute e gli integratori agiscono in sinergia con le nostre buone abitudini, non fanno miracoli!
Per trarre la massima efficacia dai trattamenti anticaduta ci vuole costanza, per risultati ottimali e duraturi si consigliano cicli di 3 mesi, è la tempistica ideale.

Trattamenti Anti-caduta: strategia IN&OUT

Associare all’assunzione dello specifico integratore alimentare il giusto prodotto per uso topico aiuta ad ottenere risultati ottimali. La strategia IN&OUT garantisce infatti un trattamento anticaduta globale che lavora sia dall’interno per compensare alle eventuali carenze nutrizionali che dall’esterno per agire in maniera mirata sull’indebolimento del capello.
Gli step per un’efficace strategia IN&OUT sono:

  1. Integratore alimentare: garantisce il giusto apporto di vitamine e minerali per contrastare lo stress ossidativo e favorire il benessere e la bellezza del capello
  2. Trattamento topico anticaduta: in commercio ne esistono di tantissime tipologie, in lozione o in fiale da applicare quotidianamente o da 1 a 3 volte a settimana. Sono tutti studiati per agire a livello locale sull’indebolimento del capello e sulle eventuali zone soggette a diradamento. 
  3. Shampoo e balsamo anticaduta: completano la routine anticaduta. Detergere delicatamente è utile per non favorire l’indebolimento del capello ed aiuta a mantenere l’equilibrio del microbioma del cuoio capelluto, costruendo le condizioni ottimali per rendere i capelli più forti e vitali.

Prodotti correlati


COMMENTI

Nessun commento per il momento.

Aggiungi un commento

Ecofarma Line