Contattaci su WhatsApp!

Categorie

Iscriviti alla NEWSLETTER sfrutta un'offerta ogni settimana!

Spedizione gratuita con più di 100 euro
Pagamenti sicuri
Spedizioni rapide e sicure in 48h, reso gratuito

Come proteggere la pelle dal freddo in arrivo!

  • Come proteggere la pelle dal freddo in arrivo!

Il freddo è ufficialmente arrivato. Le vacanze già sembrano passate da un'eternità e tutti siamo tornati a svegliarci presto la mattina e trascorrere ore e a ore a lavoro. In più, come se già questo non fosse abbastanza tragico per le nostre endorfine, siamo anche costretti ad affrontare le temperature che si fanno sempre più fredde.


Ottobre è già iniziato e ovunque gia vediamo addobbi per Halloween o, nei negozi più impazienti, già si parla del Natale. Ma Stop! Fate un passo indietro e fermiamoci a pensare a come preparare la nostra pelle a questo cambio di temperatura.
Purtroppo con il freddo, la nostra pelle, che ha perso le ultime tracce di abbronzatura, inizia ad aver bisogno di cure specifiche, diverse da quelle adottate nel corso dell'estate. Le labbra tirano, le mani fanno male, il nostro viso sembra una maschera di carta pesta. Così non va, dobbiamo proprio trovare una soluzione. La nostra pelle, con l'arrivo del freddo, perde idratazione e questo, oltre agli inestetismi più lievi, può portare anche a conseguenze più serie come eritemi o spacchi tra le nostre dita o sulle nostre labbra.

Come possiamo prevenire?

Innanzitutto c'è quel punto fondamentale che diciamo da sempre, da mesi, siamo quasi noiosi ormai. Ma alcuni tendono a dimenticarsene: Bere molto! Si, lo so, l'inverno non abbiamo tutta questa voglia di scolarci due litri di acqua al giorno e probabilmente non ne sentiamo nemmeno il bisogno. Per questo dobbiamo affidarci a tè caldi e tisane, che oltre a scaldarci portano molti benefici al nostro organismo, lo depurano, aiutano a drenare i liquidi e combattono la disidratazione.
Mangiare bene è fondamentale e l'inverno si sa, si mangia più che in estate. Oltre a carboidrati e alle proteine, che danno sostentamento al corpo, ricordiamo i legumi, la frutta secca e soprattutto gli agrumi che sono proprio i frutti di stagione e sono ricchissimi di vitamina C.
L'idratazione della pelle ci permette di non ritrovarci il viso completamente screpolato dopo la prima ventata di aria gelida. Sciarpe e cappelli aiutano a ripararci, ma la pelle deve essere ben nutrita e protetta con prodotti adatti. Per le pelli secche servirà una crema estremamente idratante, mentre per le pelli grasse uno meno idratante ma più protettiva. Per quanto possa risultare strano, il trucco aiuta anche in questo, infatti il fondotinta crea un ulteriore barriera che protegge il nostro viso dal freddo e dai raggi solari, che non scompaiono di certo, insieme al caldo.
Le labbra sono estremamente sensibili al freddo e i balsami riparatori o i burri idratanti sono proprio quello che fa al caso nostro. Anche i rossetti cremosi aiutano a idratare le labbra e a proteggerle, evitando così fastidiose screpolature.
Le mani, cosi come la faccia, vanno ben coperte, con guanti e creme adatte. La Crema è necessaria per permettere alle vostre mani di non spaccarsi e di non creare tante piccole feritine tipiche delle basse temperature. Per citarne una, la migliore forse, parliamo della Avenè Cold Cream, che è stata creata appositamente per riparare le screpolature e le irritazioni dovute al freddo. Se si è avanti con gli, esistono anche creme mani anti età o schiarenti per le macchie. Inoltre quando siete a casa sono consigliabili impacchi con olio extravergine o burro di Karitè.
Oltre a coprirsi benissimo e il più possibile, l'ultimo e unico spiacevole consiglio che vi do è quello di evitare i bagni caldi. Si, dopo una giornata al gelo per delle commissioni o in ufficio, magari dopo aver fatto una passeggiata per i negozietti del centro, l'unica cosa che desideriamo è infilarci in una vasca di acqua bollente. Ma con sommo dispiacere vi informo che non si può fare perché il calore dell'acqua infrange la barriera protettiva naturale della pelle lasciandola fragile e disidratata. Dovremmo accontentarci di un bagno tiepido o che comunque non superi la nostra temperatura corporea, quindi 36 gradi.

Ora, dopo aver preparato adeguatamente noi stessi e la nostra pelle ad affrontare il freddo del cambio di stagione possiamo uscire a goderci le prime foglie che cadono e la natura che si dipinge degli splendidi colori autunnali.

Prodotti correlati


COMMENTI

Nessun commento per il momento.

Aggiungi un commento